ASDI assegno sociale di disoccupazione

L’indennità economica per la ricollocazione dei lavoratori disoccupati spetta a coloro che abbiano usufruito della NASPI per intero. L’importo è pari al 75% dell’ultima indennità NASpI percepita.I requisiti sono la presenza nel nucleo familiare di almeno un minore di anni 18, oppure un’età pari o superiore a 55 anni e mancata maturazione dei requisiti di pensione anticipata di vecchiaia. Inoltre, il lavoratore deve essere in stato di disoccupazione, al termine del periodo di fruizione della NASpI, deve possedere un ISEE con un valore pari od inferiore ad € 5.000 ed aver già presentato, all’atto della domanda, una Dichiarazione Sostitutiva Unica, deve aver sottoscritto un patto di servizio personalizzato presso i competenti servizi per l’impiego e non deve aver fruito dell’ASDI per più di 6 mesi nei 12 mesi precedenti il termine del periodo di fruizione della NASpI e, comunque, per più di 24 mesi nei 5 anni precedenti il medesimo termine.

Per fruire dell’assegno di disoccupazione ASDI gli aventi diritto devono presentare domanda all’INPS in via telematica, entro 30 giorni dal termine del periodo di completa fruizione della NASpI.

In caso di nuova occupazione, con contratto di lavoro subordinato, il soggetto percettore di ASDI deve sempre comunicare all’Inps, mediante il modello ASDI – com, il reddito presunto derivante dall’attività, entro il termine di 30 giorni dall’inizio della stessa.

La percezione dell’ASDI è compatibile con i seguenti trattamenti assistenziali o pensionistici:

·         assegno o indennità a cieco civile;

·         assegno o indennità a sordomuti;

·         indennità’ legge n. 448/01 e legge n. 350/03;

·         assegno o indennità’ a invalidi civili;

·         pensione ai superstiti;

·         pensione di guerra;

·         pensione facoltativa;

·         rendite vitalizie da infortunio;

·         pensione a carico di Stati esteri con i quali non esistono convenzioni internazionali in materia di sicurezza sociale;

·         pensione a carico dell’assicurazione di un altro Stato membro dell’Unione europea;

·         pensione privilegiata tabellare, quale ad esempio quella conferita per infermità contratta durante il servizio militare obbligatorio, avente titolo risarcitorio in assenza di un rapporto di impiego o di servizio continuativo.

Il beneficiario dell’ASDI, invece, decade dalla prestazione nelle ipotesi in cui diviene titolare dei seguenti trattamenti assistenziali o pensionistici:

·         assegno sociale;

·         pensione di vecchiaia;

·         pensione di anzianità/anticipata;

·         pensione di inabilità.

 

Sorgente: :: Consulenti del Lavoro OFFICIAL SITE :: – ASDI assegno sociale di disoccupazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...