Agevolazioni

Incentivi alle assunzioni 2017

 

ESONERO CONTRIBUTIVO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO 

Studenti assunti entro 6 mesi dall’acquisizione del titolo di studio, che in precedenza abbiano svolto presso il medesimo datore di lavoro:

1) attività di alternanza scuola lavoro (tirocini curriculari):

  • pari almeno al 30% delle ore di alternanza previste ai sensi dell’articolo 1, comma 33 della Legge n. 107 del 13 luglio 2015 (secondo cui i percorsi di alternanza scuola – lavoro sono attuati, dagli istituti tecnici e professionali, per una durata complessiva, nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi, di almeno 400 ore e, nei licei, per una durata complessiva di almeno 200 ore nel triennio);
  • pari almeno al 30% del monte ore previsto per le attività di alternanza all’interno dei percorsi di formazione professionale (orario complessivo obbligatorio di almeno 990 ore annue);
  • pari almeno al 30% del monte ore previsto per le attività di alternanza all’interno dei percorsi degli Istituti Tecnici Superiori (orario complessivo obbligatorio 1800/2000 ore);
  • pari almeno al 30% del monte ore previsto dai rispettivi ordinamenti per le attività di alternanza nei percorsi universitari.

2) periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore o periodi di apprendistato di alta formazione

L’agevolazione è riconosciuta per le assunzioni a tempo indeterminato, anche in apprendistato, effettuate dal 1 gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2018. L’incentivo consiste nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, nel limite massimo di 3.250 euro annui, per la durata di 36 mesi.

BONUS OCCUPAZIONE GIOVANI “GARANZIA GIOVANI” 

Giovani “NEET”, cioè coloro di età compresa tra i 16 e i 29 anni (fino al giorno precedente al compimento dei 30 anni di età), non inseriti in un percorso di studio o formazione, non occupati, e che sono iscritti al Programma Garanzia Giovani tramite il portale nazionale www.garanziagiovani.gov.it o presso il Centro per l’Impiego competente.

  • con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
  • con contratto di apprendistato professionalizzante;
  • con contratto di lavoro a tempo determinato, anche in somministrazione, per un periodo pari o superiore a 6 mesi.

L’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, nel limite massimo di 8.060 euro annui.

In caso di assunzione a tempo determinato l’importo massimo dell’incentivo sarà ridotto a 4.030 euro annui.

L’incentivo non è cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva ed è soggetto al regime “de minimis”.

TIROCINIO “GARANZIA GIOVANI”

Giovani “NEET”,iscritti al Programma Garanzia (tramite il portale nazionale www.garanziagiovani.gov.it o presso il Centro per l’Impiego competente), che alla data di presentazione della domanda di tirocinio sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 18 e i 29 anni (fino al giorno precedente al compimento dei 30 anni di età);
  • essere in stato di disoccupazione;
  • non frequentare un regolare corso di studi o di formazione (inclusi i tirocini o il Servizio Civile);
  • non avere già fruito di una misura nell’ambito del Programma Garanzia Giovani;
  • non deve avere avuto precedenti rapporti di lavoro con il soggetto ospitante;
  • non devono avere rapporti di parentela con la persona fisica, proprietaria o socio dell’impresa ospitante

I tirocini devono realizzarsi entro il 31 dicembre 2017, possono avere una durata minima di 3 mesi e una durata massima di 6 mesi.

E’ prevista un’indennità a favore del tirocinante pari a 600 euro al lordo di eventuali ritenute di legge, così ripartita:

  • 300 euro a carico del Programma Garanzia Giovani (contributo pubblico):
  • 300 euro a carico del soggetto ospitante (contributo privato).

GARANZIA OVER

La Regione Abruzzo ha emanato un bando a sostegno degli over 30, residenti in Abruzzo, che versano in stato di disoccupazione, finalizzato all’inserimento/reinserimento lavorativo.

Il bando prevede l’erogazione di finanziamenti da 6000 a 12.000 euro, alle imprese che assumono i lavoratori suddetti a tempo indeterminato, attraverso due linee di finanziamento:

1) La prima è destinata alle aziende che effettueranno assunzioni in maniera diretta, precedute o non precedute da tirocini extracurriculari di 6 mesi. Nel caso venga attivato il preventivo tirocinio, al datore di lavoro, oltre all’aiuto previsto per l’assunzione a tempo indeterminato, viene erogata anche l’indennità corrisposta al tirocinante (Max 3600 euro).

2) La seconda è destinata alle aziende che vorranno presentare la propria candidatura attraverso i Centri Per l’Impiego e le Agenzie per il lavoro accreditate presso la Regione Abruzzo.

BONUS OCCUPAZIONE SUD

Lo sgravio contributivo è riservato alle nuove assunzioni effettuate, dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017, dai datori di lavoro la cui sede operativa è ubicata:

  • nelle regioni “meno sviluppate”(Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia)
  • nelle regioni “in transizione”(Abruzzo, Molise e Sardegna),

indipendentemente dalla residenza della persona da assumere.

Possono fruire dell’incentivo i datori di lavoro privati che, senza alcun obbligo preesistente, assumono:

  • disoccupati di età compresa tra i 16 anni e 24 anni;
  • lavoratori con almeno 25 anni di età, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;

Costituisce ulteriore requisito il fatto che, negli ultimi sei mesi, non devono essere stati posti in essere rapporti di lavoro con il medesimo datore di lavoro.

Entrambi gli incentivi sono riconosciuti ai datori di lavoro che:

  • assumono a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
  • stipulano un contratto di apprendistato professionalizzante o di mestiere;
  • trasformano a tempo indeterminato un rapporto di lavoro a termine.

L’importo dell’incentivo è pari al 100% della contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, nel rispetto del tetto massimo di fruizione pari a 8.060 euro annui per lavoratore assunto.

INCENTIVO PER L’ASSUNZIONE DI DONNE E LAVORATORI OVER 50

Lavoratori interessati:

Donne di qualsiasi età, ovunque residenti, e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi. Il termine si abbassa a 6 mesi se:

  • sono residenti in zone svantaggiate (Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia);
  • impiegate in professioni o settori caratterizzati da un alto tasso di disparità uomo – donna (agricoltura, trasporti, costruzioni, energia, industria manifatturiera, comunicazioni).

Lavoratori di età pari o superiore a 50 anni di età, disoccupati da oltre 12 mesi

L’agevolazione è prevista in caso di:

  • assunzione con contratto di lavoro a tempo determinato, anche in somministrazione
  • assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato
  • trasformazione di un contratto a termine agevolato in un contratto a tempo indeterminato

L’incentivo consiste nella riduzione del 50% dei contributi a carico del datore di lavoro per la durata di:

  • 12 mesi in caso di assunzione a tempo determinato. In caso di trasformazione del contratto a termine in contratto a tempo indeterminato l’incentivo è prorogato a 18 mesi.
  • 18 mesi in caso di assunzione a tempo indeterminato

INCENTIVO PER L’ASSUNZIONE DI LAVORATORI PERCETTORI DI NASPI

L’incentivo è riconosciuto per le assunzioni a tempo pieno e indeterminato. L’incentivo è pari al 20% dell’indennità mensile che sarebbe stata corrisposta al lavoratore per il periodo residuo di spettanza dell’indennità.

INCENTIVO PER L’ASSUNZIONE DI LAVORATORI IN CIGS

I Lavoratori interessati sono quelli in CIGS da almeno 3 mesi, dipendenti da aziende beneficiare di CIGS da almeno 6 mesi. L’incentivo è riconosciuto per le assunzioni a tempo pieno e indeterminato

La contribuzione a carico del datore di lavoro è pari a quella prevista per gli apprendisti (11,61% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali) per 12 mesi

INCENTIVO PER LA SOSTITUZIONE DI LAVORATRICI IN CONGEDO DI MATERNITA’

L’incentivo è riconosciuto per le assunzioni a tempo determinato effettuate nelle aziende con meno di 20 dipendenti. Lo sgravio è pari al 50% dei contributi a carico del datore di lavoro e dei premi assicurativi INAIL, per un massimo di 12 mesi.

L’agevolazione è prevista per le assunzioni, effettuate dal 1 gennaio 2017 fino al 31

 

 

 

Annunci